Logo del sito Info RC Auto

 

Sono sempre di più gli automobilisti che nel tentativo di risparmiare guardano all'estero per l'assicurazione delle propria auto. Le mete più gettonate sono la Francia e la Germania, ma una buona idea potrebbe essere rivolgersi anche alla Svizzera: nonostante in molti ritengono che possa essere una idea stravagante, sappiamo tutti che non è esattamente un paese economico, in realtà può rivelarsi una buona intuizione.

Menu di navigazione dell'articolo

Infatti, sottoscrivere un’assicurazione auto in Svizzera, sebbene si debba seguire una procedura non semplice, soprattutto per coloro che vogliono trasferirsi nel Paese, consente comunque di ottenere un certo risparmio economico rispetto alla medesima assicurazione stipulata nel nostro Paese. Da qui la tendenza di molti automobilisti italiani ad oltrepassare il confine per poter sottoscrivere una polizza RC Auto. È bene precisare, poi, che tali automobilisti non sono i tradizionali lavoratori transfrontalieri, che superano spesso il confine svizzero, ma comuni cittadini.

Sebbene il Paese elvetico non faccia parte dell’Unione Europea e quindi alcune procedure non siano automatiche e semplificate per i cittadini comunitari, comunque l’iter da seguire per stipulare un’assicurazione automobilistica in Svizzera non risulta complicato. Inoltre, il risparmio economico che si ottiene dipende da alcuni fattori prettamente italiani, come vedremo meglio in seguito, che non si riscontrano in altri Paesi europei, maggiormente virtuosi sotto diversi punti di vista. Da qui una spesa economicamente più gravosa per gli automobilisti italiani.

Perché scegliere la Svizzera?

Chiaramente, il prezzo è molto conveniente. Infatti, per un'auto di media cilindrata il premio annuo varia da dai 250 euro ai 380, non male considerando i prezzi medi di alcune regione italiane. Sono in molti gli italiani che oltre ad aver assicurato la propria auto in Svizzera, l'hanno anche comprata e immatricolata nel paese elvetico. Il risparmio totale è davvero consistente; inoltre gli sconti per gli autisti virtuosi sono davvero interessanti perché possono arrivare addirittura al 70% della spesa base. Non male.

Oltre ad un minor numero di frodi nei confronti delle compagnie assicurative svizzere e ad una indennità maggiormente cospicua in caso di morte riconosciuta agli automobilisti italiani, il basso costo delle polizze auto in Svizzera dipende anche da un numero inferiore di veicoli circolanti nel piccolo Paese alpino rispetto al nostro Paese e di conseguenza una più bassa probabilità di incidenti sulle strade elvetiche. A questo si aggiungono ulteriori aspetti secondari, come ad esempio controlli più frequenti sulle strade e comportamenti maggiormente virtuosi da parte degli svizzeri.

Tutti elementi, quelli appena accennati, più o meno importanti che, sommati, determinano un costo più basso dell’assicurazione auto in Svizzera rispetto al nostro Paese. Pertanto, da qui una certa convenienza per gli automobilisti italiani. E se, oltre alla stipula di una polizza assicurativa, acquistassimo anche un veicolo nella Confederazione Elvetica? Cerchiamo a questo punto di scoprire quali possono essere i vantaggi e gli svantaggi di una scelta simile. Tenendo conto, tuttavia, di fare attenzione, in quanto alcune pratiche non sono legali nel nostro Paese.

Quale assicurazione

Anche in Svizzera come in Italia ad essere obbligatoria è l'RC Auto. L'assicurazione Kasko, cioè quella che compre i danni non causati da terzi, ossia se, senza coinvolgere un'altra persona, dovreste avere un incidente. Questo tipo di di assicurazione più estesa sicuramente è più indicata per due categorie di persone: i neopatentati e per chi usa l'auto per lavoro e dunque statisticamente più soggetto ad avere problemi con l'auto.

E per chi vuole trasferirsi?

Se invece cercate informazioni riguardo al trasferimento in Svizzera, con la vostra macchina, ecco delle informazioni utili per voi.

Con il permesso di residenza potrete varcare la dogana, ma dovete dichiarare la vostra auto. Dovrete poi farvi riconoscere la patente italiana, non ha validità diretta infatti, ma vi faranno una piccola visita oculistica e la compilazione di un modulo. A quel punto vi rilasceranno una patente svizzera. A quel punto dovrete registrare l'auto, cosa piuttosto facile, vi basterà infatti recarvi alla dogana cantonale e richiedere il modulo 13.20 A. Poi contattata una agenzia assicurativa per mettervi al posto con l'assicurazione che , come detto, è obbligatoria esattamente come in Italia, Con l'Assicurazione e il modulo 13.20 A, andrete alla motorizzazione per fare il collaudo. Passate il collaudo e andate all'ufficio immatricolazioni: consegnerete la vecchia targa e vi daranno quella nuova e la carta grigia per la circolazione. Dovrete riconsegnare il certificato di Proprietà all'ufficio italiano competente e poi filati a ritirare il Contrassegno dell'assicurazione svizzera da applicare alla vostra vettura.

Niente paura, avrete un anno di tempo per fare tutto questo, e le procedure benché lunghe non richiedono file o appuntamenti a lungo termine, davvero potrete fare tutto questo in pochi giorno. La precisione svizzera non a caso è famosa in tutto il mondo. Ricapitolando i passaggi, per poter portare la vostra auto in Svizzera dovrete:

  • dichiarare l'auto alla dogana
  • ottenimento delle patente svizzera
  • modulo 13.20A
  • assicurazione
  • collaudo
  • immatricolazione
  • riconsegna targa in Italia
  • applicare il Contrassegno

Perché in Svizzera l'assicurazione costa meno?

Come in Germania, in Inghilterra, in Francia e in tutta l' Unione Europea, in Svizzera ci sono meno frodi. A fronte delle continue e massicce frodi alle assicurazioni italiane, hanno dovuto alzare il premio. Va detto che la legge è intervenuta in questo senso per tutelare le agenzie assicurative: ad esempio si sono inasprite le pene per i reati di frode e sono stati introdotti controlli più accurati per gli indennizzi per danni alle persone: ad esempio per il risarcimento del banale Colpo di frusta non basta più il certificato del medico del Pronto Soccorso, ma adesso serve un controllo specialistico più approfondito come una radiografia o una TAC che evidenzino il danno subito.
Inoltre, il premio più alto corrisponde anche ad una indennità di morte in caso più incidente molto pià alta che in Europa: in Italia siamo sui 650.000 euro, mentre in Europa la media scende drasticamente a 138.000.

Quanto costa in media un’auto in svizzera ogni anno?

I costi periodici per possedere un’automobile in svizzera devono tenere in considerazione il controllo del gas di scarico e le tante riparazioni. Per ogni 10.000 km effettuati infatti, devono essere calcolati circa 1000 franchi per i rispettivi servizi di manutenzione nonché di controllo del gas di scarico, nonché le diverse riparazioni. Tutti questi costi però possono cambiare notevolmente. Un consiglio che si dovrebbe dare a tutti e non soltanto a chi decide di vivere in Svizzera, è quello di mettere sempre da parte qualche soldo per poter affrontare le ingenti spese di riparazione. In Svizzera nello specifico, per poter utilizzare l’auto, è necessario pagare la tassa di circolazione dei veicoli a motore: questa tassa cambia in relazione al periodo e soprattutto in relazione alla potenza dell’auto, al suo peso e alla sua cilindrata. Per dipiù, per usufruire della rete autostradale, è necessario possedere una vignetta: questa ha un costo di 40 franchi e, chi non la possiede sul proprio parabrezza, rischia una multa di 200 franchi, ai quali si aggiunge il costo dell’acquisto immediato della vignetta da incollare correttamente. Spostandoci nel campo assicurativo invece, in Svizzera i premi dell’assicurazione automobilistica possono ammontare all’incirca ad alcune miglia di franchi annuali e, l’assicurazione civile, rimane obbligatoria per tutti. Rispetto alla maggior parte dei guidatori più anziani, i giovani conducenti anche in Svizzera, come in Italia, sono costretti a pagare un’assicurazione più alta, bisogna per cui anticipatamente confrontare le numerose offerte degli assicuratori. La Svizzera però, nel campo dell’automobilismo, possiede dei caratteri estremamente vantaggiosi. Infatti, in Ticino, ultimamente si sta verificando un fenomeno che non è ancora totalmente diffuso. Nonostante ciò, è un bene osservare a questo fenomeno: L’acquisto, da cittadini italiani, di automobili in svizzera, dove l’IVA si trova momentaneamente all’8%. Il vantaggio economico è chiaro, insieme al vantaggio sull’RC auto e sulla polizza Kasco, la quale è invece facoltativa. Riguardo queste differenze messe in atto dalle compagnie svizzere nel caso in cui non dovessero esserci dei sinistri, acquistare un veicolo in Ticino può portare veramente ad un ottimo margine di risparmio. E tu dove comprerai la tua prossima automobile?

Autore: Enrico Mainero LinkedIn

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).