Dopo aver pubblicato un articolo che descrive il rapporto che intercorre tra i neopatentati e il Portale dell'automobilista, oggi cambiamo spunti di approfondimento. La Motorizzazione civile di Pescara non prevede nel suo organigramma un responsabile di struttura, ma appartiene alla DGT Centro Ufficio 2 dell’UMC L’Aquila che coordina le province di Pescara, Teramo e Chieti. La sede distaccata si trova in Via Francia, 3 e il modo migliore per contattare l’ufficio è tramite e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure tramite posta certificata (PEC): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Menu di navigazione dell'articolo

Come per la Motorizzazione di Roma, il servizio di motorizzazione civile è preposto al rilascio di carte di circolazione dei veicoli, allo svolgimento di visite e test dei veicoli per l’immatricolazione, aggiornamenti di carte di circolazione e rilascio dei certificati di approvazione delle revisioni periodiche e annuali.

Ecco un elenco di tutti gli indirizzi e degli orari degli uffici provinciali della motorizzazione civile a Pescara e in provincia, aggiornati al 2 agosto 2023:

Pescara

  • Ufficio Provinciale Motorizzazione Civile di Pescara
    • Indirizzo: Via Francia 3, 65010 Spoltore (PE)
    • Telefono: 085 4177211
    • Fax: 085 4177280

Provincia di Pescara

  • Ufficio Provinciale Motorizzazione Civile di Chieti
    • Indirizzo: Via San Francesco 4, 66100 Chieti
    • Telefono: 0871 350311
    • Fax: 0871 350322
  • Ufficio Provinciale Motorizzazione Civile di Teramo
    • Indirizzo: Via del Lavoro 1, 64100 Teramo
    • Telefono: 0861 349111
    • Fax: 0861 349222
  • Ufficio Provinciale Motorizzazione Civile di Vasto
    • Indirizzo: Via dei Frentani 1, 66010 Vasto (CH)
    • Telefono: 0873 363111
    • Fax: 0873 363222

Indirizzi degli sportelli

  • Pescara
    • Sportello patente: Via Francia 3, 65010 Spoltore (PE)
    • Sportello veicoli: Via Francia 3, 65010 Spoltore (PE)
  • Chieti
    • Sportello patente: Via San Francesco 4, 66100 Chieti
    • Sportello veicoli: Via San Francesco 4, 66100 Chieti
  • Teramo
    • Sportello patente: Via del Lavoro 1, 64100 Teramo
    • Sportello veicoli: Via del Lavoro 1, 64100 Teramo
  • Vasto
    • Sportello patente: Via dei Frentani 1, 66010 Vasto (CH)
    • Sportello veicoli: Via dei Frentani 1, 66010 Vasto (CH)

Orari di apertura

  • Lunedì, mercoledì, venerdì: 8:30 - 12:30
  • Martedì e giovedì: 14:30 - 17:30

Altri servizi della Motorizzazione di Pescara

Tra i vari servizi della Motorizzazione Civile si citano anche:

  • Il rilascio delle concessioni alle officine autorizzate ad effettuare le revisioni dei veicoli (secondo art. 80, comma 8 del D.Lgsl. n 285 del 30 aprile 1992 e successive modifiche.
  • L’aggiornamento del MCTC, archivio nazionale con inserimento meccanografico dei report sui veicoli, i cambi di proprietà, la residenza dei titolari delle carte di circolazione.
  • Organizzazione e indizione degli esami per ottenere la patente di autotrasportatore di cose e persone e rilascio di autorizzazioni e idoneità a effettuare il consulente in materia automobilistica e di sicurezza del trasporto di merci pericolose, nonché la licenza per gli insegnati e gli istruttori di scuola guida.
  • Rilascio delle patenti di guida e abilitazioni professionali per il trasporto di merci pericolose e tenuta dei relativi albi.
  • Visite periodiche e occasionali sui natanti con approvazione dei motori marini e il rilascio di certificati che attestino l’idoneità e la navigabilità dei natanti.
  • Vigilanza sulle autoscuole e le società o aziende che esercitano consulenze in materia di circolazione dei mezzi di trasporto.
  • Pareri tecnici sui sinistri stradali con eventuali provvedimenti di sospensione, revisione o revoca delle patenti di guida.
  • Attestati A.T.P. per il trasporto su strada di beni deperibili a temperatura controllata
  • Gestione amministrativa di ogni funzione attribuita agli uffici provinciali della Motorizzazione.
  • Applicazione delle disposizioni di legge in materia di sicurezza dei servizi pubblici del trasporto su strada.

Non solo trasporto terrestre, ma anche navigazione

La motorizzazione civile, tra le altre cose, si occupa anche dell’autotrasporto di cose e persone partecipando al Comitato Provinciale per l’albo degli autotrasportatori rilasciando copie conformi delle licenze. Si interessa, quindi, della gestione delle autolinee stradali e del rilascio delle autorizzazioni per gli autobus destinati al trasporto di persone, il noleggio e i servizi di linea.

Inoltre, la motorizzazione civile si occupa anche della navigazione e di tutte quelle attività di collaudo delle imbarcazioni per la navigazione in acque interne. Inoltre, detiene il registro R.I.D. – Registro Imbarcazioni di Diporto – e si occupa del rilascio della patente nautica da diporto entro le 12 miglia dalla costa nazionale.

FAQ

Quando nasce la motorizzazione civile?

Con la legge n. 1085 del 31 ottobre 1967, l’ispettorato generale per il trasporto assunse l’acronimo di DGMCTC, ovvero Direzione Generale della motorizzazione Civile e dei Trasporti in Concessione. Gli ispettorati di dipartimento furono rinominati direzioni compartimentali.

A cosa serve la motorizzazione?

 Le competenze della motorizzazione sono molteplici, dalla verifica del rispetto delle norme europee e italiane sulla sicurezza stradale, alle attività di monitoraggio dei veicoli, collaudi, revisioni e immatricolazioni, nonché rilascio delle patenti di guida e delle licenze alla professione di insegnante di scuola guida.

Cosa rilascia la motorizzazione?

I servizi di motorizzazione prevedono il rilascio delle carte di circolazione dei veicoli, eseguono i collaudi sui veicoli in immatricolazione, aggiornano le carte di circolazione e rilasciano i certificati di approvazione dell’esito dele revisioni.

Che differenza c’è tra Motorizzazione e ACI?

In Italia, l'amministrazione e la gestione dei veicoli sono affidate a due principali enti pubblici, ciascuno dei quali svolge funzioni distinte e complementari nel contesto della burocrazia automobilistica. Questi enti sono l'Archivio Nazionale dei Veicoli, gestito dalla Motorizzazione Civile (Dipartimento per i Trasporti, la Navigazione, gli Affari Generali e il Personale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti), e il Pubblico Registro Automobilistico (PRA), amministrato dall'Automobile Club d'Italia (ACI). L'interazione tra questi due sistemi registrali è fondamentale per la corretta gestione dei veicoli in Italia, essendo entrambi i registri indispensabili per chi possiede un veicolo.

L'Archivio Nazionale dei Veicoli presso la Motorizzazione si occupa principalmente della documentazione relativa alla circolazione dei veicoli sulle strade italiane. Qui vengono registrati i dati tecnici del veicolo, le revisioni, i collaudi e ogni cambiamento che può influenzare la sicurezza e la legalità della circolazione del veicolo stesso. Il documento più importante emesso da questo ente è la carta di circolazione, un documento obbligatorio che ogni veicolo deve possedere per circolare legalmente. La carta di circolazione contiene informazioni dettagliate sul veicolo, inclusi marca, modello, numero di telaio, dati del proprietario, e una cronistoria delle revisioni e dei controlli tecnici effettuati.

Dall'altro lato, il Pubblico Registro Automobilistico (PRA), gestito dall'ACI, si concentra sugli aspetti legali legati alla proprietà dei veicoli. Questo registro raccoglie e conserva i dati relativi ai passaggi di proprietà, ai fermi amministrativi, ai leasing e ad altre situazioni giuridiche che incidono sulla proprietà del veicolo. Il documento principale emesso dal PRA è il certificato di proprietà (ora denominato Certificato di Proprietà Veicolo o CPV), che attesta la proprietà legale di un veicolo. Esso è cruciale in caso di vendita o acquisto del veicolo, poiché serve a ufficializzare il trasferimento di proprietà tra le parti.

La coesistenza di questi due registri e la necessità di possedere entrambi i documenti per la completa legalità e gestione del veicolo riflettono l'approccio complesso e stratificato che l'Italia adotta nella regolamentazione dei veicoli. La carta di circolazione e il certificato di proprietà rappresentano due aspetti complementari ma distinti della proprietà e della gestione di un veicolo: il primo riguarda l'idoneità tecnica e la sicurezza della circolazione, mentre il secondo si concentra sugli aspetti legali e amministrativi della proprietà.

Per i proprietari di veicoli, la navigazione tra questi due enti e la comprensione delle loro funzioni sono essenziali per garantire la conformità alle normative italiane. La gestione accurata di questi documenti non solo assicura la legalità della circolazione e della proprietà del veicolo ma aiuta anche a prevenire possibili complicazioni legali o burocratiche in futuro. In questo contesto, è fondamentale che i proprietari di veicoli siano informati e aggiornati sulle procedure e sui requisiti richiesti da entrambi gli enti per la corretta gestione dei loro veicoli in Italia.

Come si svolgono gli esami alla Motorizzazione?

È possibile conseguire la patente di guida effettuando l’esame in una sede della motorizzazione. La durata del test è di 30 minuti e le domande sono complessivamente 40. Il numero di risposte errate consentite è di 4. Ogni candidato dispone di un Pc touchscreen e di una smart-card per poter accedere alla spiegazione delle procedure di esame e per poter compilare correttamente il modulo di esame.

Se dovesse servirti sappi che abbiamo da poco pubblicato anche un utile approfondimento sulla Motorizzazione di Milano.

Autore: Laura Perconti

Immagine di Laura Perconti

Laureata in lingue nella società dell’informazione presso l'Università di Roma Tor Vergata, Laura Perconti segue successivamente un Corso in Gestione di Impresa presso l'Università Mercatorum e un Master di I livello in economia e gestione della comunicazione e dei nuovi media presso l'Università di Roma Tor Vergata.