Octo Telematics è un’azienda che specializzata nella localizzazione satellitare di automobili; inoltre, è leader per il settore delle scatole nere. Octo Telematics, dal 2002, si occupa di progettare e produrre questo tipo di strumenti e già dal 2005 varie assicurazioni come ad esempio UniPol hanno predisposto alcune polizze studiate per i possessori di questi oggetti. Poi la popolarità delle scatole nere, e quindi, di Octo Telematics è cresciuta sempre più grazie alle agevolazioni sulle polizze per i possessori delle scatole nere.

L’uso di questi oggetti, infatti, dona vari vantaggi sia ai clienti che alle assicurazioni. Un utilizzo corretto della scatola nera porta ad immediati vantaggi per il conducente specialmente in termini di miglioramento delle proprie abitudini al volante.

Octo Telematics è capace di rilevare le statistiche sull’uso del mezzo in ogni sfaccettatura comunicandole al guidatore che, dopo averle visionate, potrà correggere le “cattive abitudini” che caratterizzano il suo essere automobilista. Inoltre, la società fornisce servizi extra come ad esempio l’assistenza stradale per un sinistro e, con la rilevazione automatica in tempo reale invia la segnalazione ai soccorsi; c’è poi l’assistenza a richiesta in caso di foratura o malore; la localizzazione di auto rubate e il recupero coordinato con le forze dell’ordine.

I vantaggi di questo servizio

Octo Telematics collabora con molte compagnie assicurative e copre tutto il territorio nazionale. Pertanto, installare una scatola nera nella propria vettura, comporta numerosi vantaggi che favoriscono sia l’automobilista, il quale può fare affidamento sulle statistiche precise sul proprio comportamento al volante, sia per le compagnie assicurative che, potendo contare sulla scatola nera, riescono ad evitare le frodi e dirimere velocemente le controversie per i sinistri.

Inoltre, grazie ad una riforma del governo, chi decide di installare il suddetto dispositivo sul proprio veicolo potrà godere di polizze agevolate con sconti intorno al 30% e, quindi, garantirsi un risparmio veramente consistente.

I dispositivi non prevedono di per sé costi ma, sono concessi in comodato d’uso semplicemente sottoscrivendo una polizza assicurativa specifica; esiste tuttavia un canone annuo che si diversifica a seconda dei servizi richiesti.

Per sottoscrivere l’abbonamento all'assicurazione, per installare la scatola nera e per ottenere lo sconto sulla polizza auto bisogna rivolgersi alla propria compagnia di assicurazioni la quale provvederà a fornire il suddetto dispositivo. La sottoscrizione, invece, va scelta e concordata insieme agli specialisti della compagnia assicurativa; infine, per il funzionamento dell’app è necessario semplicemente effettuare la registrazione al sito ed effettuare il regolare login dall’app per lo smartphone.

Mediante la registrazione sul sito della compagnia assicurativa, quindi, è possibile usare l’app Octo U, un’applicazione disponibile sia per i dispositivi Apple che per Android, totalmente gratuita e capace di offrire numerosi servizi extra oltre a quelli della scatola nera.

L’app: un valido alleato

immagine per octo telematics

L’app, che utilizza degli algoritmi basati sul GPS, è in grado di raccogliere informazioni sul viaggio e sugli stili di guida, fornendo statistiche importanti per quanto riguarda la velocità, la frenata o l’accelerazione. Inoltre, l’applicazione restituisce addirittura un giudizio riguardo allo stile di guida, spronando il guidatore a migliorare in uno settore specifico.

Grazie all’analisi dei big data, Octo U, riconosce tutti i percorsi preferiti dal conducente e li incrocia con le statistiche stradali per fornire consigli sul percorso migliore o sui “black point” in cui si verificano più incidenti.

L’intelligenza artificiale di questa app è, addirittura, capace di capire se il guidatore ha bisogno, o meno, di avvisi sui punti critici del percorso che pratica giornalmente smettendo quindi di fornire avvisi ripetitivi tranne durante condizioni metereologiche avverse come nevicate, temporali, grandine o ghiaccio su strada.

Amministratore delegato della Octo Telematics Fabio Sbianchi: "A vincere è il cliente’’

A testimonianza del grandissimo successo ottenuto da Octo Telematics ci sono i numeri. Numeri che nel corso dei tempi, delle settimane, dei mesi e degli anni sono diventati sempre più corposi fino a raggiungere livello da capogiro in brevissimo tempo. ‘’ Monitoriamo contemporaneamente ogni singolo minuto la bellezza di oltre 100 mila chilometri percorsi in ventisei paesi in tutto il mondo da oltre tre milioni di utenti’’. Queste le parole dell’AD della società Fabio Sbianchi a testimoniare l’ingente successo ottenuto dalla società. L’innovazione sta alla base del rapporto del cliente stesso con la compagnia assicurativa. Venendosi a creare, quindi un rapporto di fiducia tra le parti nato in seguito all’installazione della famigerata scatola nera, non ci saranno più segreti. Cosi facendo i termini di paragone e di classificazione diventano soggettivi e non più oggettivi: non esisteranno più preventivi generici da presentare ad un cliente tenendo in considerazione sono la classe di merito di provenienza. Adesso sappiamo tutto del nostro cliente: tipologia di guida, chilometraggio mensile, velocità massime conseguite: insomma i dati su cui elaborare un preventivo diventano tanti e così facendo riusciamo ad abbassare i costi delle polizze’’.

Perchè rivolgersi ad Octo Telematics

Riflettendo dunque su queste parole viene facile il pensiero di rivolgersi ad Octo Telematics. Ed oggettivamente sbagliato non è: avere una RCA su misura è quello che tutti noi sogniamo in maniera tale da soddisfare quelle che sono le nostre reali esigenze. Ma non finisce qui. Stando sempre infatti a quanto dichiarato dallo stesso Sbianchi cambiano completamente i crismi di valutazione in caso di sinistri. La scatola nera inserita all’interno del veicolo ci aiuta sotto ogni punto di vista. In caso di incidente infatti ci permette di capire quale siano state le velocità raggiunte al momento della collisione ma anche e soprattutto ci permette di capire quali parti delle auto sono realmente coinvolte. Ogni macchina, infatti, sarà dotata di determinati sensori per capire quali siano effettivamente le parti danneggiate dal sinistro in questione. Ma questo non è tutto: il principio basilare non è quello della valutazione di ciò che accade ma va posta l’attenzione anche ai sistemi di SOS. In base all’urto e alla situazione dei veicoli coinvolti vengono allertate immediatamente Polizie e ambulanze in modo tale non perdere minuto alcuno in caso di situazioni grave e pericolose’’.

Speriamo che il nostro articolo su Octo Telematics ti sia stato utile.

Autore: Enrico Mainero LinkedIn
Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).