Logo del sito Info RC Auto

 

L’ufficio della motorizzazione rilascia certificati e patenti non solo per i veicoli di terra, ma anche per i natanti, per cui è possibile conseguire la patente nautica espletando le pratiche presso la motorizzazione territoriale. La motorizzazione di Milano che è una provincia dalla quale è facile raggiungere laghi e luoghi di mare rilascia diverse patenti nautiche ed è un territorio con molte scuole di nautica presso cui imparare e preparare l’esame.

Menu di navigazione dell'articolo

Le tipologie di abilitazione

La patente nautica è un documento che attesta l’abilitazione alla guida in mare ed è obbligatoria nei seguenti casi:

  • Navigazione oltre le 12 miglia dalla costa;
  • Guida di imbarcazione a motore di potenza superiore ai 30 Kw;
  • Guida di imbarcazioni per sci nautico
  • Guida di moto d’acqua.

Le patenti nautiche non sono tutte uguali e sono suddivise in base alle categorie di imbarcazioni che si desidera guidare, ovvero:

  • Imbarcazioni a vela o a motore e natanti in genere di lunghezza inferiore ai 10 metri;
  • Imbarcazioni di lunghezza superiore ai 10 metri e inferiore ai 24 metri;
  • Navi da diporto, ossia imbarcazioni di lunghezza superiore a 24 metri.

di conseguenza si dovranno conseguire: la patente nautica A per condurre imbarcazioni entro e oltre le 12 miglia dalla costa, la patente B per comandare navi da diporto (ma bisogna essere già in possesso dalle patente A da 3 anni) e la patente C  per la navigazione con e senza limiti di distanza dalla costa e per ogni tipo di imbarcazione.

Requisiti per conseguire la certificazione di idoneità

Il conseguimento della patente nautica richiede il possesso di una serie di requisiti fisici e l’esame da superare è più difficile di quello per le automobili. La richiesta di patente nautica si inoltra presso gli Uffici della Capitaneria di porto attraverso la motorizzazione territoriale o le scuole di nautica. L’esame è sia teorico che pratico. I costi per il sostenimento dell’esame varia in base al presentarsi come privatisti o dopo aver frequentato una scuola nautica certificata; nel primo caso i costi oscillano tra 400 e 800 €, mentre presso le scuole di nautica – tra pratica e teoria – si arrivano a spendere fino a 1500 €. I requisiti fisici e psichici sono molti a partire da una vista non inferiore a 10/10 (pur con le lenti di correzione), udito eccellente e reattività nella scala decilica del IV grado. La patente nautica è valida dieci anni dal conseguimento ed è rinnovabile. I termini di rinnovo variano con l’età:

  • 5 anni a partire dal conseguimento di 50 anni di età;
  • 3 anni a partire dal settantesimo anno di età
  • 2 anni per gli ultraottantenni.

Come fare la richiesta presso la Motorizzazione di Milano

La domanda per il conseguimento della patente nautica si inoltra alla Capitaneria di Porto competente per il territorio di residenza del richiedente o tramite la motorizzazione. La domanda si inoltra tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno (A/R). L’invio di istanze per via telematica non è previsto. I candidati che possono fare richiesta devono essere residenti o domiciliati:

  • Nella provincia presso cui fanno domanda; oppure
  • Nella provincia confinante con la stessa; oppure
  • In un’altra provincia purché compresa nel territorio della regione cui appartiene la provincia di residenza o domicilio del richiedente.

La domanda si presenta in triplice copia e redatta sull’apposito moduli che si può scaricare online o presso gli uffici della Motorizzazione di Milano. Alla domanda si allegano:

  • Il certificato medico in bollo con foto (non anteriore a sei mesi dal rilascio e di presentazione della domanda);
  • Fotocopia di un documento di identità in corso di validità;
  • Fotocopia del codice fiscale;
  • 2 foto tessera;
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione dei requisiti morali (secondo art. 37 del D.L n. 146 del 29 luglio 2008)
  • Dichiarazione di disponibilità all’esame (il cui modulo si può scaricare dal sito della motorizzazione);
  • Attestazione del versamento di 16 € per l’imposta di bollo dell’istanza;
  • Attestazione del versamento di 16 € per il bollo ;
  • Attestazione del versamento di 29,57 € per i diritti di navigazione;
  • Attestazione del versamento di 44,57 € sul conto corrente postale 9001 (in vigore dal 10 agosto 2019);
  • Attestazione del versamento di 20 € per diritti di ammissione agli esami;
  • Attestazione del versamento di 1,38 € per la stampa.

Non sono ammessi pagamenti online

I residenti nella provincia di Milano che desiderano fare richiesta di patente nautica presso la motorizzazione possono rivolgersi alla sede dell’ufficio principale della Motorizzazione di Milano  che si trova in Via Cilea 119 - Ufficio Navigazione (terzo piano). Gli orari di ricezione al pubblico sono il Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle 9:00 alle 12:00. Qualsiasi comunicazione online, l’indirizzo di posta elettronica di riferimento è: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scopriamo quando viene sospesa e cosa si rischia 

Chi decide di intraprendere un percorso che lo condurrà alla promozione per la certificazione di abilitazione alla guida, deve sapere che, dal momento in cui si ottiene l'abilitazione, questa non bisogna mai lasciarla a casa, nemmeno per un’emergenza. Chi viene infatti colto alla guida di un’imbarcazione che superi i requisiti limite stabiliti (lunghezza del mezzo, potenza del motore e distanza di navigazione dalla costa che si vuole intraprendere), senza patente, rischia categoricamente una sanzione che oscilla dai 50 ai 500 euro, laddove ha dimenticato la patente non venga sapientemente custodita ma lasciata a casa.

Chi invece si appresta alla guida nella consapevolezza e nel fatto di non aver mai conseguito la licenza, rischia una sanzione ancor più grave, che si aggira dai 2.066 euro fino a 8.263 euro. Una cifra esorbitante, che viene raddoppiata laddove l’imbarcazione in questione è una nave da diporto.

Chi decide di navigare in mare è sottoposto a dei rischi, che se portati alle estreme conseguenze, possono condurre ad un’immediata sospensione. La patente nautica infatti, come quella standard B, può essere sospesa temporaneamente dalle autorità competenti che l’hanno rilasciata, nella misura in cui non sussistano più gli opportuni requisiti psico-fisici richiesta per una guida in sicurezza. La sospensione, benché non sia definitiva ma temporanea, prevede una cessazione previo certificato medico, in cui viene riportato da uno specialista il recupero dell’idoneità. Sebbene all’apparenza possano sembrare inusuali, le cause che conducono alla sospensione sono tante e sono di seguito qui elencate:

  • La sospensione è prevista laddove ci sia una conduzione del mezzo di navigazione o comando dell’unità da diporto in stato di ubriachezza o sotto l’effetto si qualsiasi sostanza inebriante o stupefacente. Questa motivazione porta alla sospensione per un massimo di 6 mesi;
  • Quando si attestano atti di imprudenza o di imperizia tali da compromettere l’incolumità pubblica e da produrre danni. Questa motivazione porta ad una sospensione di massimo 3 mesi;
  • La richiesta del Prefetto, per motivi legati alla pubblica sicurezza. In questo caso la sospensione è a discrezione del prefetto e può prolungarsi fino ad un massimo di 6 mesi;
  • La sospensione è inoltre prevista nel momento in cui si avvi un processo penale per delitti di omicidio colposo e/o lesioni gravissime a terzi e per tutti i delitti contro l’incolumità e la salvaguardia della stabilità psicologica e fisica del pubblico cittadino.

Autore: Enrico Mainero LinkedIn

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).